Quotidiano Nazionale logo
16 gen 2021

Atalanta domani arriva il Genoa. Gasperini: “Vogliamo chiudere bene il girone di andata”

Partita da non sottovalutare, dopo il 2-2 casalingo di un anno fa

fabrizio carcano
Sport
Gianpiero Gasperini
Gian Piero Gasperini

Bergamo, 16 gennaio 2021 - L’Atalanta che sta volando sulle ali dell’entusiasmo, con quattro vittorie consecutive in questo 2021, vuole allungare la serie positiva domani pomeriggio con un Genoa in ripresa con la cura Ballardini.
Partita da non sottovalutare, dopo il 2-2 casalingo di un anno fa, ha ricordato alla vigilia, nella tradizionale conferenza stampa al centro sportivo di Zingonia, il tecnico atalantino Gian Piero Gasperini, grande ex avendo allenato per otto stagioni i Grifoni, portandoli dalla B all’Europa.“Il Genoa sarà sempre parte di me, sono legato a Genova, ho anche casa lì vicino. Sono felice di quello che ho vissuto al Genoa. In questi ultimi anni la squadra ha vissuto molte

apprensioni, ma in questa stagione ha molti giocatori che possono fare bene. Tre giorni fa il Genoa ha rimontato due gol alla Juventus in Coppa Italia portandola ai supplementari, ha ritrovato anche entusiasmo ed è in un ottimo momento. Nelle ultime giornate ha dimostrato di saper fare i risultati: un cliente ostico, difficile”. Ostacolo che l’Atalanta vuol superare per proiettarsi poi sulla volata finale del girone d’andata che i nerazzurri potrebbero concludere con 40 punti. “Abbiamo spirito, mentalità e qualità: affrontiamo tre partite in sei giorni per chiudere il girone d'andata. Vediamo di farlo bene. Ho qualche possibilità di scelta sulla formazione, anche perché mercoledì giochiamo con l'Udinese e sabato col Milan. Abbiamo recuperato tutti, anche Caldara e Pasalic anche se Mario non farà parte della partita. Su Pessina sono abbastanza tranquillo, anche se ieri non s'è allenato. Non pare avere un problema eccessivo”.

Genoa con diversi ex nerazzurri come Andrea Masiello e Lennart Czyborra anche se Gasp spende un pensiero per un ragazzo che in un futuro prossimo potrebbe tornare a Bergamo: il 22enne bergamasco Filippo Melegoni, prodotto del vivaio atalantino ora in prestito ai rossoblu, a segno tre giorni fa in Coppa Italia contro la Juventus. “Sono contento per Melegoni, aveva esordito a 17 anni insieme a Bastoni a Bergamo con la Sampdoria. Sono lieto l'abbia preso il Genoa e spero che il gol alla Juve dia una spinta alla sua carriera: è un ragazzo che ha subìto infortuni, ma ha i valori giusti per emergere, un tipico ragazzo cresciuto a Zingonia”, ha concluso Gasp.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?