Duvan Zapata
Duvan Zapata

Bergamo, 20 gennaio 2019 - Non sarà facile. Gian Piero Gasperini lo ha ripetuto ai suoi per tutta la settimana: vietato sottovalutare un Frosinone penultimo in classifica con soli 10 punti e un disastroso meno 25 nella differenza reti. Oggi alle 12.30 l’Atalanta è di scena nel rinnovato Stirpe, in una gara che pesa di più per i ciociari, con l’acqua alla gola in zona retrocessione. «Se vogliono salvarsi hanno bisogno di iniziare a vincere e per farlo devono scoprirsi e fare la loro partita», è il ragionamento di Gasperini che spera di non trovare un avversario chiuso nel bunker dei suoi ultimi 25 metri.

Dea che ha dovuto rinunciare a Remo Freuler per un problema muscolare che rischia di fargli saltare anche la successiva sfida casalinga con la Roma e forse la sfida di Coppa Italia contro la Juventus: al posto dello svizzero, in mediana con il rientrante De Roon, dovrebbe giocare il 21enne monzese Matteo Pessina in ballottaggio con il croato Mario Pasalic. Per il resto Atalanta che presenta la formazione tipo con Berisha in porta, muro difensivo con Toloi, Palomino eMancini, sulle corsie esterne Hateboer a destra e a sinistra Castagne, preferito ad un acciaccato Gosens.Mentre davanti ci sarà il tridente delle meraviglie Gomez, Ilicic e Zapata.

I tre finoa hanno realizzato 21 reti in campionato, di cui 10 il bomber colombiano che va a segno da sette partite consecutive. E proprio El Tornerò in un’intervista rilasciata a Dazn ha spiegato: «Questo è il periodo più importante della mia carriera. Ho segnato 50 gol in Serie A. Il mio obiettivo è fare meglio dell’anno scorso, quando ho segnato 11 gol. Giocare con Papu Gomez e Ilicic è importante. Mi sono stupito di me stesso dopo i miei nove goal consecutivi. Quando sono arrivato ho fatto un po’ di fatica perché ho dovuto assimilare concetti nuovi. Gasperini mi chiede di non giocare sempre spalle alla porta, per lui - ha concluso Zapata - devo essere posizionato bene con il corpo, più orientato verso la porta per approfittare degli spazi». Intanto gli spifferi di mercato allontanano Gregoire Defrel da Bergamo: il francese, in uscita dalla Sampdoria, pare vicino ad accasarsi al Newcastle.

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Brighenti, Ariaudo; Ghiglione, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Campbell, Pinamonti. Allenatore: Baroni.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Pessina, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata. Allenatore: Gasperini. Fabrizio Carcano