Luca e Antonio Percassi (Alive)
Luca e Antonio Percassi (Alive)

Bergamo, 12 febbraio 2019 - «La Coppa Italia? Sarebbe bellissimo riportarla a casa. La qualificazione in Champions? Sarebbe esagerata. Ma prima pensiamo a salvarci». L’Atalanta che sogna in grande non ha ancora archiviato la pratica salvezza. All’indomani del successo casalingo contro la Spal, che ha proiettato la Dea a quota 38 punti, il presidente Antonio Percassi, intervenendo alla trasmissione Radio Anch’io lo Sport, ha voluto ricordare che «il primo traguardo è sempre raggiungere la salvezza, mancano due punti per essere sicuri poi tutto quello che arriva sarà fantastico». Messaggio chiaro quello del patron nerazzurro.

L’Europa è lì, a portata di mano. E sul tavolo c’è la possibilità di centrare quel quarto posto ottenuto due stagioni fa, nell’annata record da 72 punti. Risultati incredibili per un’Atalanta che per decenni ha fatto la spola tra la A e la B, prima della rivoluzione attuata dai Percassi. «Da otto anni che siamo ai vertici della società, abbiamo fatto una lunga programmazione e proseguiamo con la nostra strategia», ha rivendicato Percassi. Che ha poi chiarito: «La Champions è un traguardo per grandissime squadre con fatturati nettamente superiori ai nostri, è un sogno già riuscire a riuscire a restare in Europa. La giusta dimensione potrebbe essere vincere la Coppa Italia. Che sia la Coppa Italia o l’Europa, siamo contenti e felici e speriamo di continuare così».

E a proposito di continuare così ancora una volta Percassi ha tenuto a ricordare come il fulcro del progetto pluriennale atalantino sia sempre Gian Piero Gasperini. Sotto contratto fino al 2021 ma nel mirino di diversi club, anche stranieri. «Gasperini in una big? Non voglio neanche sentirla una cosa del genere, vorrei che resti a vita con noi. C’è un bellissimo feeling tra di noi e non vorrei sentire parlare di queste proposte», ha tagliato corto Percassi. Che ha concluso ricordando che «Zapata e Ilicic oggi hanno un valore molto più alto di quanto li abbiamo acquistati». Intanto la partita tra Atalanta e Fiorentina si giocherà domenica 3 marzo alle 18 e non lunedì 4 marzo alle 20.30.