Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini

Bergamo, 18 agosto 2018 - Il mercato dell'Atalanta si chiude con un doppio colpo realizzato nelle ultime 24 ore. Dopo il blitz che ha portato a Bergamo il 25enne centrocampista Emiliano Rigoni, ieri l’affare lampo con l’Udinese per il difensore laterale iracheno Ali Adnan, per regalare a Gasperini un’alternativa a Masiello e Toloi. Che alla fine, senza nessuna cessione di titolari, ha avuto i quattro rinforzi di esperienza e qualità richiesti a luglio (Adnan, Pasalic, Rigoni e Zapata), più il polacco Reca, l’albanese Djimsiti e giovani da valorizzare come Pessina, Valzania, Tumminello e lo sfortunato Varnier. Mercato chiuso con due botti finali, Rigoni e il colpo a sorpresa Adnan, realizzato con uno scambio con l’Udinese: in Friuli l’esterno Marco D’Alessandro, fuori dai piani tattici atalantini, e Ali Adnan in viaggio sulla A4 verso la città dei Mille. Classe 1993, talento esploso giovanissimo, Adnan, dopo un biennio in Turchia, è approdato a Udine nel 2015: il primo iracheno di sempre ad esordire in serie A dove in tre anni in bianconero ha collezionato 65 presenze e due reti, la prima curiosamente proprio al Genoa di Gasperini. Giocatore dotato tecnicamente e robusto fisicamente, ma estremamente veloce, tanto da essere ribattezzato il “Bale della Mesopotamia’’, Ali Adnan farà il cambio dei laterali, mentre Djimsiti sarà il terzo centrale dietro a Palomino e Mancini.

Intanto ieri è arrivato al centro sportivo di Zingonia, per le visite mediche e la firma del contratto, l’argentino Emiliano Rigoni. Sorrisi e dichiarazioni di rito («Spero di non deludere le aspettative e vincere tanto. Gomez mi ha parlato molto bene dell’Atalanta») per l’ex Zenit, che Gasperini intende utilizzare da esterno a sinistra in un centrocampo a cinque dove Pasalic arretrerebbe da mediano. «Vedo che si esprime meglio dietro», ha spiegato il mister dopo aver provato il croato giovedì contro l’Hapoel al posto di De Roon. E in attesa di Ilicic, che tra oggi e domani dovrebbe lasciarel’ospedale di Bergamo dove è ricoverato da venerdì scorso, è probabile che il giovane Matteo Pessina continui a giostrare da trequartista, prenotandosi una maglia da titolare lunedì sera contro il Frosinone. Siamo a un mini-ciclo di partite importanti che vedranno l’Atalanta in campo per ben cinque volte tra campionato e play-off di Europa League da lunedì a inizio settembre. «Ora con la testa dobbiamo andare subito all’inizio del campionato. Questa è una fase fondamentale, le prossime settimane saranno importantissime per il prosieguo della stagione perché anche in Europa ci giochi