Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 lug 2022

Atalanta e Juventus dialogano per il portiere millennial Marco Carnesecchi per 20 milioni

Il romagnolo è considerato il miglior giovane dopo Donnarumma

27 lug 2022
epa09239979 Goalkepeer Marco Carnesecchi of Italy reacts during the UEFA European Under-21 Championship quarter final soccer match between Portugal and Italy at Stozice stadium in Ljubljana, Slovenia, 31 May 2021.  EPA/Sandi Fiser
Marco Carnesecchi
epa09239979 Goalkepeer Marco Carnesecchi of Italy reacts during the UEFA European Under-21 Championship quarter final soccer match between Portugal and Italy at Stozice stadium in Ljubljana, Slovenia, 31 May 2021.  EPA/Sandi Fiser
Marco Carnesecchi

Bergamo, 27 luglio 2022 -  A meno di tre settimane dal debutto in campionato, il 13 agosto a Genova contro la Sampdoria, il mercato dell’Atalanta deve ancora iniziare. Per ora si viaggia a contatti. L’ultimo, nelle ultimissime ore, con la Juventus con cui la Dea a giugno ha già trattato per il riscatto a 22 milioni di Merih Demiral. Tra i due club i rapporti sono storicamente ottimi, la Signora restando solo agli ultimi cinque anni ha preso dai bergamaschi Caldara e Kulusevski, girando in prestito Spinazzola, Orsolini, quindi Romero e Demiral poi entrambi riscattati dall’Atalanta. Oltre a operazioni minori come quella nel 2020 per Muratore. Adesso dalla sponda bianconera del Po si sonda il terreno per il millennial Marco Carnesecchi, considerato da tutti il portiere italiano del futuro dietro a Donnarumma. Talento cristallino, già esperto a soli 22 anni, dopo tre grandi annate in B tra Trapani e Cremonese e con la under 21. Il portiere romagnolo classe 2000 sarà fermo ancora per due mesi dopo la lussazione alla spalla e potrebbe restare a Bergamo, fino a gennaio, come terzo portiere dietro a Musso e Sportiello o come secondo se Sportiello andasse alla Lazio. Ma la Juventus lo vorrebbe in un ottica futura, anche da gennaio o persino dalla prossima estate, per avere un ricambio generazionale del polacco Szczesny. A giugno la Dea ha rifiutato un’offerta poco convincente della Lazio, inferiore ai 15 milioni, preferendo tenersi Carnesecchi che in caso di esplosione in A nel giro di un anno potrebbe valerne 30 o 40 di milioni. Per questo resta in piedi l’ipotesi di prestarlo allo Spezia per dargli la possibilità di esordire in A e disputare una stagione da titolare nel massimo campionato, per poi essere ceduto la prossima estate. La Juventus ci starebbe pensando ora anche per evitare una successiva asta tra dodici mesi a cifre amplificate e potrebbe mettere sul piatto anche 20 milioni. Ma i bianconeri guardano anche a Luis Muriel come alternativa in caso di mancato ritorno di Morata: il colombiano si è presentato carico e motivato in ritiro, con il sorriso tradizionale, ma gradirebbe a 31 anni, senza il Mondiale, restare nel giro Champions, competizione dove peraltro non ha mai fatto sfracelli. L’Atalanta non vuole cedere Muriel e comunque non per una cifra inferiore ai 15 milioni. Si tratterebbe eventualmente di due operazioni distinte.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?