Atalanta-Chievo
Atalanta-Chievo

Bergamo, 17 marzo 2019 - Passo falso dell'Atalanta che si fa fermare in casa da un combattivo Chievo sull'1-1. Ci ha messo del suo anche la sfortuna, viste le tante palle gol create ma va detto che non è stata la solita Atalanta brillante di gran parte della stagione, così come va detto che il Chievo ha saputo difendersi bene ma deve soprattutto ringraziare Sorrentino. Il portiere ha sfoggiato una prova super e ha protetto il punto. Crea e spreca l'Atalanta, ragiona, corre e segna il Chievo. E' la sintesi di un primo tempo combattuto dove la squadra di Gasperini (in tribuna per squalfica e sostituito da Gritti) ha dato l'impressione di essere troppo leziosa e di sottovalutare probabilmente l'avversario.

Avvio soft poi prima palla gol al 16': Gomez riceve palla, la addomestica al limite dell'area di rigore e calcia, chiamando a un buon intervento Sorrentino. Brividi al 20': Giaccherini sbuca alle spalle dei difensori nerazzurri e, servito con un lancio millimetrico, entra in area e batte Gollini. Il guardalinee, però, alza la bandierina e con il supporto del Var Irrati annulla la rete. L' Atalanta inizia a serrare i ritmi. Al 24' su azione di contropiede Ilicic serve in area di rigore Zapata: la punta nerazzurra si defila e calcia verso il primo palo, colpendo solo l'esterno della rete. Sempre il colombiano protagonista due minuti dopo: l'attaccante, spalle alla porta, riceve la sfera, si gira e calcia con violenza: ottima respinta di Sorrentino. Al 30' Gosens rientra e serve sul primo palo Gomez: tiro da un paio di metri dalla porta difesa da Sorrentino, che col piede salva la propria porta.

Nel momento migliore dell'Atalanta ecco arrivare a sorpresa il gol ospite. Lancio lungo dalle retrovie per Meggiorini, che brucia in velocità Djimsiti: l'attaccante arriva in porta e trova l'opposizione di Gollini. Poi la sfera va verso l'esterno dell'area e con una torsione l'ex Torino e Bari segna un gran gol. Prima del riposo si segnala un'altra occasione per gli orobici: sugli sviluppi del calcio di punizione, il pallone arriva sui piedi di De Roon: l'olandese calcia in porta da fuori, ma la sfera s'impenna e termina lontana dal bersaglio. Nella ripresa l'Atalanta torna ad attaccare a testa bassa ma rischia anche di prendere il secondo gol, come al 5' quando Jaroszynski spinge sulla sinistra, si accentra e calcia verso la porta difesa da Gollini: il pallone colpisce la parte superiore della rete.

Gritti al 10' richiama Gosens per Gritti e la mossa quantomeno porta fortuna perché ecco arrivare il gol del pari. Freuler serve al limite dell'area Zapata che, spalle alla porta, col piattone manda in porta Ilicic: a tu per tu con Sorrentino lo sloveno non sbaglia. E' il momento di battere il ferro incandescente per gli orobici che premono senza sosta. Ci prova ancora Ilicic: lo sloveno riceve palla al limite dell'area di rigore e calcia a giro verso il secondo palo, trovando l'ottima risposta dell'esperto Sorrentino. E' un assedio ora. Al 22' pallone sul secondo palo per Masiello che, in posizione regolare a tre metri dalla porta difesa da Sorrentino, sbaglia incredibilmente il tiro. Finale incandescente. L' Atalanta tenta il tutto per tutto ed entra un'altra punta, Barrow, al posto di Masiello. Si erge sugli scudi però Sorrentino che para tutto il parabile e blocca il risultato sul pareggio.

 

ATALANTA-CHIEVO 1-1

Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6; Mancini 6, Djimsiti 6, Masiello 6 (42'st Barrow sv); Hateboer 6, Freuler 6, De Roon 5.5, Gosens 5 (10'st Castagne 6); Gomez 6.5; Ilicic 6.5 (32'st Pasalic 6), Zapata 5.5. In panchina: Ibañez, Reca, Palomino, Colpani, Pessina, Kulusevski, Piccoli, Berisha, Rossi. Allenatore: Gritti 5.5 (Gasperini squalificato).
Chievo (3-5-2): Sorrentino 7; Andreolli 6 (44'st Frey sv), Cesar 6, Barba 6; Depaoli 6.5, Giaccherini 6.5, Diousse' 5.5, Hetemaj 5.5, Jaroszynski 5.5; Meggiorini 7.5 (25'st Pucciarelli 6), Stepinski 5.5 (34'st Djordjevic 6). In panchina: Rossettini, Frey, Tanasijevic, Kiyine, Leris, Burruchaga, Vignato, Piazon, Pellissier, Semper. Allenatore: Di Carlo 6.5.
Arbitro: Irrati di Pistoia 6.
Reti: 32'pt Meggiorini; 10'st Ilicic.
Note: ammoniti Meggiorini, De Roon, Diousse, Hetemaj, Cesar, Andreolli, Depaoli, Giaccherini. Angoli: 10-1 per l' Atalanta. Recupero: 1'; 6'.