Saronno (Varese), 6 novembre 2016 - Gli amaretti e i panettoni saronnesi alla conquista di Milano: la Paolo Lazzaroni & Figli ha infatti aperto «L’atelier del panettone e dell’amaretto», in corso Vercelli 7. Si tratta di un temporary store che sarà aperto fino al 7 gennaio, tutti i giorni dalle 10 alle 19.30.

«L’idea – spiega Luca Lazzaroni, ottava generazione degli imprenditori della famiglia saronnese che si occupa di prodotti da forno - è quella di portare nel centro di Milano i famosi amaretti Chiostro di Saronno e l’ampia gamma di panettoni realizzati con lo stesso marchio». Il dolce natalizio per eccellenza è prodotto secondo la ricetta tradizionale, a base di una lenta lievitazione naturale, e tutti gli ingredienti, dalla farina al latte, dalle uova al burro, dai canditi al lievito, sono di origine naturale, freschi e genuini. Massimo rispetto della tradizione anche per gli amaretti saronnesi prodotti in base a una ricetta trovata nell’archivio di famiglia a Casa Lazzaroni, in piazzale San Francesco.

Un prodotto storico che proprio come il panettone ha saputo crescere declinandosi in tante proposte diverse, dalla versione al cioccolato a quella col caffè. A ricostruire, nel temporary store, tutta la magia del mondo degli amaretti e della tradizione saronnese ci pensa il packaging che punta sulle latte e sulla linea di incarti rustici con tanto di carta colorata e spago vintage. Insomma grazie a tutto questo il temporary store a Milano crea una vetrina dal fascino retro dei prodotti dolciari saronnesi.

A realizzare l’operazione la Paolo Lazzaroni & Figli spa, la società in capo alla famiglia Lazzaroni con stabilimento in via Gorizia che opera in oltre 65 Paesi, con il marchio «Lazzaroni» per liquori e specialità dolciarie e con il marchio «Chiostro di Saronno» per i prodotti da forno. Il «Chiostro di Saronno» è un antico chiostro francescano situato in centro città. È la sede dell’azienda e il luogo in cui vengono custodite le prestigiose ricette, create con passione per ottenere prodotti di alta qualità come l’Amaretto Lazzaroni 1851, l’unico «biscotto liquido» mai esistito, ancora prodotto seguendo l’antica ricetta datata appunto 1851, attraverso l’infusione in alcool degli amaretti.

Il temporary store è solo l’ultima sfida dell’azienda saronnese che nell’ottobre dell’anno scorso ha lanciato il sito www.chiostrodisaronno.it dove è possibile acquistare direttamente online, con consegna in tutto il mondo, tutti i prodotti «made in Saronno».