Busto Arsizio (Varese), 13 febbraio 2017 -  Un incubo che durava da anni. Un incubo per la moglie 35enne, ma anche per i figli di otto e dieci anni. Quell'uomo picchiava frequentemente tutti e tre. Violenze che si consumavano fra le mura domestiche e che madre e due bambini dovevano sopportare in silenzio. Fino a quando la donna ha denunciato il marito, un cinquantenne di Busto Arsizio. Da lì è cominciato un percorso che ora ha portato l'uomo a dover scontare gli arresti domiciliari e la donna insieme ai due figli a cercare di crearsi una nuova vita lontani da lui, all'interno di una comunità protetta.