Varese, 16 marzo 2017 - Nuove truffe on line: una mail annuncia l'arrivo di una grossa eredità da un lontanissimo parente. Poi arriva la richiesta di denaro per pagare il rogito. All'ultima vittima, una settantenne varesina, i truffatori hanno spillato 15mila euro. E la Questura di Varese promuove con forza la campagna di informazione Occhio alle truffe. Quello avvenuto pochi giorni fa non è l'unico caso registrato in provincia. Le e-mail arrivano sempre dall'estero: Spagna, Stati Uniti o Inghilterra. Al destinatario viene appunto raccontato che un lontanissimo parente nipote di qualche prozio emigrato anni fa gli ha lasciato un'eredità milionaria. Inizia una fitta corrispondenza grazie alla quale i truffatori carpiscono la fiducia della vittima. Quindi arriva la richiesta di pagamento per rogitare. E la truffa è compiuta. La polizia di Stato di Varese mette tutti in guardia: ogni e mail di questo genere è una trappola e va immediatamente segnalata alla Questura.