Comerio (Varese), 2 ottobre 2017 - Ergastolo per il romeno di 47 anni, Vasile Sinauschi, accusato di aver ucciso assieme a un complice il pensionato Carlo Ossola, massacrato durante una rapina nella sua casa a Comerio (Varese) nel 2004. La sentenza è stata emessa dal gup di Varese nel processo con rito abbreviato, che consente lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna. Nei giorni successivi all'omicidio Sinauschi e il complice, Vasile Nastase, avrebbero ucciso anche un fruttivendolo di Novara, Giuseppe Zito. 

Nastase fu arrestato e, in seguito, condannato all'ergastolo. Sinauschi invece riuscì a fuggire in Germania, iniziando una nuova vita in Baviera. Per 13 anni è riuscito a nascondersi lavorando come cuoco fino a quando nel marzo scorso, tramite il suo profilo Facebook, è stato individuato dai carabinieri di Varese, arrestato ed estradato in Italia. Il pm aveva chiesto l'ergastolo.