Varese, 1 dicembre 2017 - Barbieri a scuola di hipster: Cna Varese organizza “Bha - Barber House Academy”, un seminario gratuito per barber e hairdresser con due docenti d’eccezione: Marco Rottoli e Marco Iop. Il primo varesino, il secondo milanese, sono entrambi professionisti «della migliore tradizione italiana di barberia - spiega Laura Rosati, di Cna - ma anche delle nuove influenze». Hipster, appunto. Più di un trend un movimento: «Hanno lavorato negli Stati Uniti e in Inghilterra e tengono seminari e lezioni in tutta Italia - continua Rosati - barba e baffi curati sono un tratto distintivo per il movimento hipster». E può rappresentare un’occasione di lavoro per molti. Il quartiere Isola di Milano, dove negli anni sono rinati numerosi Barber Shop, ne è la prova. «A Varese sono tornati, hanno ripreso impulso due negozi di barberia - conferma Rosati - non è soltanto una moda. È un’occasione. Per giovani che hanno a disposizione il negozio dei genitori, ad esempio. Ma anche per il tradizionale parrucchiere». Perché? «Perchè la barberia è pensata oggi come una coccola maschile - dice Rosati - un momento di relax. Considerando che per questa coccola, per questo momento dedicato a se stessi, occorre meno tempo di quanto occorra a una donna, può essere un modo per fidelizzare la clientela». In particolare per i parrucchieri unisex: «Alla clientela maschile potranno offrire un servizio ulteriore».

L’appuntamento è per lunedì 4 dalle 10.30 alle 12.30 in Sala Protasoni, nella sede di Cna Varese - Ticino Olona in Via Bonini 1 (zona ippodromo). La partecipazione è libera e gratuita, semplicemente confermando la propria partecipazione via mail a lrosati@cnavarese.it. Il seminario è un “assaggio” di quello che avverrà nel 2018: «Si tratta di un corso che terremo nel 2018 con la Barber House Academy per formare Barber di nuova generazione che sappiano applicare le tendenze del momento in materia di acconciature e barbe maschili , ma che siano competenti anche nelle tecniche della barberia tradizionale che in Italia ha una lunga e gloriosa storia», spiega Francesco Reina, portavoce di Cna Acconciatori Varese.