Somma Lombardo (Varese), 9 agosto 2016 - Una giornata dedicata alla street art, alla musica e allo sport per ricordare Edoardo Baccin, il writer 20enne di Somma Lombardo morto travolto da un treno in transito alla stazione di Arona un anno fa, la notte del 6 agosto 2015. Le iniziative in programma venerdì 12 agosto sono state presentate ieri dai genitori, Stefania Pasqualon e Marco Baccin, e dal sindaco di Somma Lombardo, Stefano Bellaria. Con l’obiettivo, dall’anno prossimo, di organizzare un memorial itinerante nelle frazioni che compongono la cittadina, dove alcuni muri verranno messi a disposizione per la creatività dei writer, riempiendo le strade di colori.

"Vorremmo invitare personaggi di spicco sulla scena della street art - spiega Stefania Pasqualon - e organizzare un seminario per raccontare la storia del fenomeno. Ci sembra il modo migliore per ricordare mio figlio, attraverso i graffiti realizzati dai suoi amici". Una "murata" a Somma Lombardo è stata realizzata lo scorso agosto, nei giorni successivi all’incidente: Edoardo si trovava assieme a tre amici sui binari alla stazione di Arona, forse per osservare alcuni graffiti realizzati in zona ferrovia, quando è stato travolto da un convoglio merci.

L’iniziativa, quindi, verrà riproposta venerdì. Alle 18 si terrà una corsa ciclistica per bambini (il padre di Edoardo è stato un ciclista noto a livello nazionale), mentre alle 18.30 gli amici del ragazzo e altri writer della zona realizzeranno graffiti nell’area del complesso scolastico di via Manzoni. In programma anche un concerto del gruppo musicale Over the line, con una raccolta fondi per la Croce rossa.