Castellanza, 15 gennaio 2017 - In collaborazione con il Festival Filosofarti e con il patrocinio di Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus e dell’Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza, si inaugura oggi, domenica 15 gennaio, la mostra dedicata alla fotografia che sarà ospitata presso la sede della Villa Pomini di Castellanza fino al prossimo 12 Febbraio.

A riempire le sale espositive, nella suggestiva location, è un percorso concepito attraverso le fotografie provenienti dall’AFI, Archivio Fotografico Italiano. ’Metafore della follia: Coincidenze, richiami e immagini tra arte e fotografia’’ questo è il titolo che è stato scelto, sotto la guida del curatore e fotografo Claudio Argentiero, per raccogliere i lavori di quattro artisti dell’obbiettivo: Giovanni Sesia, Claudia Oliva, Claudio Argentiero e Giovanni Cedronella. I loro lavori sono raccolti in quattro rispettive sezioni dai titoli: ‘’Nel segno della memoria’’, ‘’Pazienti. Il talento dei diversi’’, ‘’Nell’intimo dei luoghi, con lo sguardo’’, ‘’L’insana irragionevolezza dell’essere’’. Il percorso è caratterizzato da istallazioni e opere di diversa natura che vanno ad indagare la tematica della follia e della psiche senza prescindere il connubio con il luogo in cui queste sono ospitate, facendolo parte dell’esposizione stessa.

Alla mostra fotografica sul tema della mente è in oltre associata una serie di altri eventi che vedranno coinvolti i centri di Gallarate e Busto Arsizio. A conclusione della mostra infatti, domenica 12 febbraio, in seguito di una visita guidata che sarà proposta per conoscere le opere e gli autori in mostra, grazie alla collaborazione della Prof.ssa Cristina Boracchi, nell’occasione si andrà, in oltre, a presentare il programma del prossimo festival di filosofia e arte che coinvolge da anni le città di Busto Arsizio e Gallarate: Filosofarti. Un festival che attraverso metodi dal carattere innovativo si propone di coinvolgere adulti, bambini, conoscitore e non nel mondo del pensiero filosofico e artistico, sotto le linee guida di un ricco programma di eventi.

Gli orari di visita della mostra e i giorni di apertura sono: Venerdì-Sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00 – Domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.