Varese, 25 agosto 2017 - E' l'appuntamento più glamour dell’estate varesina. Piazzato alla fine della stagione, al rientro dalle vacanze, il Gran Premio Città di Varese è per tradizione la riunione ippica più attesa nella stagione delle Bettole. Domani nel fantastico contesto dell’ippodromo cittadino, struttura incastonata fra le Prealpi, da cui si gode una vista impareggiabile, si ritroveranno vip, politici, industriali, uomini della cultura e semplici appassionati di corse. Tutti a trepidare per la prova intitolata alla città, magari con in mano un tagliando che, in caso di fortuna, può cambiare il colore della serata, da semplice occasione di svago a festa per una vincita in denaro da ricordare. Al di là dell’evento sportivo, però, quello che rende la serata del Gran Premio Città di Varese (gioiello all’interno di un panorama serale di gare che comprende anche il premio dedicato a Il Giorno), è l’atmosfera. Sulla terrazza, dove si svolgerà una cena di beneficenza , i cui proventi saranno devoluti all’Unione volontari per l’infanzia guidata dalla presidente Maria Lodovica Badini. Ma anche sugli spalti e lungo l’anello che avvolge la pista, dove si alternano esplosioni di gioia o delusione, a seconda dell’andamento di corse e scommesse.

Guido Borghi, presidente della Svicc, la Società varesina incremento corse cavalli, è pronto ad accogliere il pubblico che affollerà l’impianto delle Prealpi. "L’apprezzamento che riceviamo in ogni serata da parte di giovani e famiglie - afferma - è qualcosa di immediatamente comprensibile non appena si decide di passare un po’ di tempo all’ippodromo, autentico salotto buono della nostra città. Un ulteriore riscontro arriva dai dati delle scommesse: una maggioranza di piccole cifre, gli importi tipici di chi giunge alle Bettole soprattutto per passare una serata diversa dalle altre e divertirsi in compagnia". L’invito, quindi, chiude Borghi, "sia per il gran premio cittadino, sia per i prossimi appuntamenti (la stagione chiuderà ufficialmente martedì 29 con un’ultima riunione, ndr) è, quindi, rivolto a tutti, per una serata nel nostro salotto buono, a contatto con sport, natura e divertimento". Una corsa sarà dedicata a Pinuccio Molteni, gentleman rider scomparso nel maggio scorso a 88 anni. Consigliere Svicc, alle Bettole conquistò, nel 2004, la millesima vittoria di una straordinaria carriera.