Mediglia (Milano), 16 giugno 2017 – Operazione antispaccio a Mediglia, la città è stata passata al setaccio per tutta la notte. Controlli mirati nei punti dello smercio di droga, luoghi di atterraggio per i clienti del Sud Milano. Un ventenne è finito in manette, ad incastrarlo sono stati 50 grammi di stupefacenti e la strumentazione utilizzata per confezionare le dosi.

È accaduto questa notte a Mediglia. I militari della Tenenza carabinieri San Giuliano Milanese, hanno arrestato per spaccio e in flagranza di reato Z.M., un 20enne residente a Mediglia. Il giovane è stato sottoposto a perquisizione, sia personale che nell’appartamento in cui vive. In casa sono state trovate droghe di vario genere: 30 grammi di hashish, 10 grammi di marijuana, 7 grammi di cocaina.

Ma non solo. Il ragazzo aveva anche un bilancino di precisione, utilizzato per preparare le dosi da vendere sul mercato locale, oltre a materiale vario per il confezionamento. Durante la perquisizione, sono saltate fuori anche banconote di diverso taglio, per un totale di 455 euro. I militari ipotizzano che si possa trattare di una somma “guadagnata” illegalmente con lo spaccio.

Tutta la merce trovata è stata sottoposta a sequestro. Il pusher è stato earrestat o associato presso il proprio domicilio, in attesa celebrazione rito direttissimo disposto dall’autorità giudiziaria della Procura di Lodi.