Corsico (Milano), 25 novembre 2017 - Ancora una fuga di gas in via Monti. A una settimana di distanza, un nuovo episodio vede coinvolta la centralissima via che, per la terza volta in dieci giorni, è stata chiusa al traffico pedonale per via di un guasto alle tubature della rete gas. L’allarme è scattato intorno alle 21,30 quando l’acre odore della sostanza pericolosa è stato avvertito da alcuni passanti. Immediato l’intervento dei vigili del fuco e degli agenti della polizia locale che hanno immediatamente delimitato la zona, mettendola in sicurezza e impedendone il passaggio.

Le operazioni per la sistemazione della falla potrebbero andare avanti per tutta la notte: per ora si attende l’arrivo dell’azienda che dovrà allargare lo scavo effettuato sabato scorso per riparare il danno. Intanto, la preoccupazione tra la cittadinanza aumenta. Le fughe di gas iniziano ad essere parecchie: tre solo in via Monti, una in zona piazza della Libertà, un’altra i via Vittorio Veneto e giovedì scorso quella in via Salma, davanti al plesso del istituto comprensivo Buonarrotti. Per l’intera giornata la scuola elementare e la scuola dell’infanzia che affacciano sulla via sono rimaste chiuse dopo che i bambini iscritti al pre-orario e il personale scolastico sono stati evacuati. In tutto questo c’è una buona notizia. Nel pomeriggio è stato individuato il guasto delle tubature che da tempo hanno bloccato la caldaia del palazzetto Travaglia.