Corisco (Milano), 4 dicembre 2017 – Un ordigno bellico è stato rinvenuto, questo pomeriggio, da un gruppo di operai che lavorava alla sistemazione di pali elettrici lungo l’Alzaia Naviglio Grande, a pochi passi dalla casa di riposo. Non accorgendosi di quello che avevano per le mani, gli operai hanno estratto la bomba dal sottosuolo posizionandola su una montagnetta di sabbia. Poi, resisi conto del pericolo hanno lanciato l’allarme.

La strada è stata messa in sicurezza con la sua chiusura al traffico veicolare e pedonale. All’arrivo degli artificieri si è notato che la bomba, risalente alla Seconda Guerra Mondiale, era già stata armata in quanto priva della spoletta di sicurezza. In pochi minuti le forze dell’ordine hanno dovuto decidere: far brillare l’ordigno facendo evacuare l’area, oppure trasferirla in una cava ed eseguire le operazioni senza creare disagi. Fortunatamente è stato possibile trasferire l’ordigno nella vicina Trezzano e procedere alla sua neutralizzazione in un luogo isolato. Con buona pace degli ospiti della rsa e dei cittadini che abitano poco vicino al luogo del ritrovamento.