Opera  (Milano), 17 novembre 2016 - Torna in scena Justforoneday, spettacolo che, attraverso video, foto, musica dal vivo, danza, letture ed interpretazioni teatrali, ripercorre la vita e la carriera artistica di David Bowie. Ideato da Alice Ripa, Marco Bellomi e Giorgio Magarò, che ne cura anche la regia, Justforoneday ha debuttato lo scorso febbraio, allo Spazio Kambusa dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano, riscuotendo un successo di pubblico superiore alle aspettative. Al punto da essere replicato, il mese successivo, al Barrio’s di via Barona. "Tutto è nato dalla comune ammirazione che nutriamo per Bowie - racconta Alice Ripa - un artista completo, che ha saputo influenzare migliaia di persone comuni e altrettanti artisti, in seguito ispiratisi al suo grande genio. Così, un po’ per gioco e molto per passione, abbiamo cercato di realizzare qualcosa che potesse rendergli omaggio".

Sono gli autori stessi a sostenere gli sforzi economici ed organizzativi per la realizzazione di questo spettacolo a 360°, che vede coinvolti artisti di spessore. A partire dall’attore Alessandro Baito, cui sono affidate le letture dei testi e le parti teatrali. L’interpretazione dei brani più significativi della carriera discografica di Bowie è invece a cura del trio composto da Carlo Calegari, Pino Lucchi e Ivan Montani, accompagnati dalle esibizioni danzanti di Kea Tonetti (affermata insegnante di butoh e danza sensibile). A condire il tutto, un collage di filmati e video ad opera del regista Magarò, mentre gli interventi del giornalista e critico musicale Paolo Bertazzoni (già collaboratore delle riviste Classic Rock e Classix Metal) fanno da filo conduttore all’intera serata. Uno spettacolo in continua evoluzione, mai uguale a se stesso, proprio come il trasformismo eclettico che ha caratterizzato la vita artistica di Bowie. L’appuntamento è fissato per venerdì 18 novembre alle 21, presso il cinema-teatro Eduardo di Opera.