Basiglio (Milano), 14 gennaio 2017 - Si chiamano Carmen e Maura e sono due basigliesi di adozione, che hanno incrociato le loro strade proprio in questo paesino del Sud Milano nel lontano 1986. All’epoca, Carmen Spitaleri, milanese di nascita, stava concludendo il suo periodo di insegnamento alla scuola elementare di Basiglio, mentre Maura Mancuso iniziava proprio in quell’anno la docenza. «Siamo state colleghe solo per un anno – racconta Maura – ma la nostra amicizia dura tutt’oggi che Carmen si occupa di formazione all’università Kore di Enna».

Da questo legame nasce lo scritto a quattro mani, su filo autobiografico, dal titolo Da te a me, «un romanzo – spiega Carmen - sull'amicizia tra due donne, Agata e Consuelo, che si sviluppa nell'arco di trent'anni. Un mattino d'estate, le due donne si ritrovano a colazione e, davanti a due tazzine di caffè, ricostruiscono i loro ricordi, ritrovano il filo mai spezzato che ripercorre le loro vite. Entrambe insegnanti, colleghe nello stesso Istituto per un breve periodo, si erano dovute separare per il trasferimento ottenuto da Consuelo per un'altra città. Dopo i primi tempi, erano riuscite a superare l'assenza fisica una dell'altra e la lontananza le ha viste costruire un rapporto fortissimo, iniziato forse inconsapevolmente, sulla base di immenso affetto, di sincerità e di grande complicità. Intorno a loro s'avvicendano figure ricche d'umanità varia, a volte personaggi principali a volte secondari. La storia di Agata e Consuelo si sviluppa tra Spagna e Italia, tra la zona di Madrid e quella della provincia di Catania, circondata da luoghi ricchi di storia e di bellezza. Nei sogni delle due donne rimane il desiderio di riavvicinarsi fisicamente, dopo tanto tempo, per poter dividere la quotidianità fatta di piccole cose, gioie e difficoltà, sorrisi e sguardi d'intesa. Quell'intesa che, a loro, non è mancata mai».

La presentazione del libro domani alle 16.30 al polo culturale di Cascina Vione.