“La libertà non è uno scherzo e un divertimento. La libertà ha un altro nome che suona: responsabilità”
Inganni. Teoria di menzogne. Ombre su ombre. La nostra storia ne è piena
“Oro”. Un metallo prezioso, cardine dell’economia. Ma anche un simbolo, che vuol dire ricchezza. Scambi. E fiducia
Ci sono persone che segnano il tempo così tanto da dare alle loro biografie la dimensione di un grande romanzo corale, in cui ogni uno di noi può ritrovare qualcosa di sé
Persone e personaggi, nell’incrocio tra fantasia e realtà. Con confini mobili tra la cronaca dei fatti e la loro invenzione, sino all’effetto del “più vero del vero”
In stagioni di radicali cambiamenti economici e sociali succede che aumentino le diseguaglianze e le ingiustizie
Si parla della confessione d’un probabile assassino: “Molto letterario. Ricorda Dürrenmatt”
Vite y Marcos su vite. Vecchi e giovani. Nonni e nipoti
L’Italia come paradigma. Non di debolezze, ambiguità e vizi ma di cultura, curiosità, apertura mentale, senso della bellezza
Vite minuscole. Non perché minori o poco importanti. Ma perché inserite, in buoni romanzi, nel ciclo maiuscolo della Storia
«Ci sono parole che fanno vivere...», scriveva Paul Eluard, uno dei maggiori poeti francesi, nel 1945
“Il mondo è fatto per finire in un bel libro”, sosteneva Stéphane Mallarmé. Fors’anche, per essere innanzitutto vissuto.  E poi raccontato
Il buon investigatore lavora su identità nascoste, esistenze ambigue, apparenze ingannevoli. Apre cassetti della vita e dell’anima
Per ritrovare le radici e dare alle nuove generazioni il senso profondo del Patto istituzionale che ci lega come italiani
PassaggiI. D’identità, status, età: la condizione umana è un transito, carico di ruvidità e dolore
Rilettura attenta e ragionata della disfatta di Caporetto dell' ottobre 1917.
A guardare bene storia e attualità, è facile dire come il rapporto padri-figli non sia mai stato un idillio
Nel cuore del potere finanziario. E alla larga dai luoghi comuni
 Uno spartiacque, il 1917
Avventure e sfide. Passioni, lavoro, scelta di vita. E una straordinaria forma di racconto, che ha origini antiche e inesauribili attitudini a rinnovarsi
Le istituzioni che tengono insieme libertà e solidarietà non sono mai date una volta e per sempre, ma vanno tutelate, fatte vivere, difese
Dire di noi, alle radici della identità e dell’anima. E ricostruire storie, anche con una dolorosa ricerca di verità
Alle radici dei crimini. Serve intelligenza analitica. Ma soprattutto capacità d’entrare in relazione con chi commette un delitto
Giornalismo. Cronaca e letteratura “noir”. Dialogo intrigante
Scrivere di guerra, tra storia e letteratura. Dei suoi miti e degli orrori
“Kerestetìl”. Bizzarra parola, a leggerla così. Campeggia su una copertina rosso lacca, tutt’attorno a una foto di William Klein del 1952