Milano, 28 settembre 2017 - In studio e dal vivo. Ritorna l’album più complesso di Fabrizio De André, “Anime Salve - Legacy Edition” (Rca Records Label – Nuvole Production), cofanetto in cd e vinile con la doppia versione, originale e live (tratta da Anime salve - Il concerto 1997) dell’ultimo disco di studio di Faber.

Un interessante saggio di John Vignola, appunti di lavoro e scalette impreziosiscono il libretto e offrono interessanti spunti critici dove il Mediterraneo diventa Oceano, Genova il Sudamerica, la letteratura un viaggio a specchio nell’anima del tempo. La preghiera un canone laico e doloroso che va oltre la fede. Ivano Fossati entra ed esce, come in quella collaborazione vissuta, consumata e mancata con Fabrizio, Piero Milesi è uno soartito classico e contemporaneo aperto, il mare dove le rotte antiche possono navigare verso il noto e l’ignoto. Riascoltate nelle due versioni “Prinçesa”; “Khorakhané” (A forza di essere vento); “Anime salve”; “Dolcenera”; “Le acciughe fanno il pallone”; “Disamistade”; “’Â Cúmba”; “Ho visto Nina volare”; “Smisurata preghiera”. E la versione più vicina a Milesi del live con le presentazioni di Faber, c’è anche Cristiano, il contributo di Michele Acolese. Un mondo ormai lontano da “Creusa de mae”, mentre sul canale Vevo di Faber sono stati caricati 25 video del concerto registrato il 13 e 14 febbraio 1998 al Teatro Brancaccio di Roma, il testamento musicale di De André.