Sondrio, 29 novembre 2017 - Il presidente della Provincia ha scritto ai sindaci su un tema molto delicato legato alla presenza della grande distribuzione e di strutture commerciali di grande dimensione sul territorio. Viene richiamato l'art 64 del vigente Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale che si occupa del tema della presenza di strutture di questo tipo.
“Chiedo quindi di prestare la massima attenzione in sede di predisposizione di strumenti urbanistici comunali nuovi o in variante alle tutele e finalità perseguite a scala provinciale sull'argomento - ha scritto - avvalendosi delle indicazioni del Ptco al riguardo che di seguito ricordo nei principali aspetti:  salvaguardia ed il consolidamento degli esercizi di vicinato;  esclusione di previsioni di nuove grandi strutture di vendita;  disincentivazione delle medie strutture di vendita di maggior dimensione, valorizzazione delle strutture le cui dimensioni siano correlate e compatibili con i contesti locali e con la promozione di servizi di supporto ai centri minori; contenimento della superficie massima entro il limite di mq. 500 per quelli con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e 800 metri quadri per quelli con popolazione superiore, nel rispetto di criteri paesaggistico ambientale e infrastrutturali. Credo sia giunto il momento, con convinzione e determinazione, di mettere in atto scelte coraggiose in favore del sistema dei negozi di vicinato, del commercio dei centri storici e delle comunità, evitando la nascita ed il proliferare di strutture della grande distribuzione. Basta pensare a grandi strutture commerciali, stiamo vicini ai nostri piccoli negozi ed ai nostri commercianti, soprattutto pensando al grande ruolo che svolgono nei comuni di montagna e di piccole dimensioni".