Villa di Tirano, 10 settembre 2017 - Quando acume, lungimiranza e coraggio camminano appaiati nascono opere a beneficio della comunità come, ad esempio, un polifunzionale nuovo di zecca da 600 posti a sedere. La tenacia non è, infatti, mancata al sindaco di Villa di Tirano Franco Marantelli (e in precedenza all'amministrazione Gagetti) che ha risposto con i fatti ad alcuni detrattori del progetto contrari alla realizzazione della particolare struttura in quanto ritenuta troppo costosa (circa un milione di euro). Il polifunzionale, collaudato venerdì scorso dalla Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, è aperto al pubblico già da ora, e sarà inaugurato in grande stile nelle prossime settimane. Tangibile soddisfazione fra i residenti per la nascita di una nuova struttura particolarmente utile al paese che potrà ospitare feste, manifestazioni, iniziative mandamentali e molto altro.

Progettato con la massima attenzione, cura nei singoli dettagli e moderne tecniche costruttive, il polifunzionale si presenta luminoso e dagli ampi spazi con un palco già montato di 10 metri per 8. Presto diventerà un vero e proprio punto di riferimento per l'intera comunità di Villa di Tirano, ma non soltanto. Grazie alla nascita della costruzione l'amministrazione comunale, guidata dal primo cittadino Franco Marantelli, potrà così offrire ai residenti un nuovo spazio di aggregazione, svago, socializzazione e cultura. Uno spazio d'incontro, un innovativo centro a disposizione di tutti i villaschi. Il polifunzionale è pronto ad accogliere anche la tradizionale Sagra della mela e dell'uva che avrà luogo come ogni anno a Villa di Tirano dall'1 all'8 ottobre e per la prima volta non si svolgerà all'interno di una tensostruttura.