Livigno (Sondrio), 10 settembre 2017 - Tecnicamente siamo ancora in estate, eppure questo week-end le temperature calde e il sole proprio della stagione sembrano proprio un miraggio. Come annunciato negli scorsi giorni su tutta la Lombardia è arrivata l'attesa ondata di maltempo: pioggia, temperature a picco e disagi in tutta la regione. E la provincia di Sondrio non fa eccezione. A Livigno è arrivata anche la neve. Una coltre bianca è visibile al Passo del Foscagno e  mentre in centro i fiocchi bianchi hanno lasciato spazio alla pioggia.

Dalla scorsa notte le temperature sono crollate di almeno 10 o 12 gradi e per la pioggia battente sul fondovalle, si sono registrati allagamenti di alcune strade secondarie, pozze d'acqua pericolose anche sulle statali, torrenti ingrossati, nevicate in quota e precipitazioni nevose di una certa intensità nella ski-area del ghiacciaio dello Stelvio dedicata allo sci estivo.

La situazione è sotto controllo nella zona di confine di Villa di Chiavenna (Sondrio), dove da alcune settimane è alto l'allarme dopo le frane dal pizzo Cengalo che ha portato nei giorni scorsi all'evacuazione di diverse decine di persone dal paese di Bondo (Svizzera). Inoltre alcune importanti manifestazioni enogastronomiche in programma nel fine settimana sono state annullate o fortemente ridimensionate per l'ondata di maltempo.