Sondrio, 12 febbraio 2018 - Non ce l'ha fatta Kumar Amandeep, 32enne, residente da pochi mesi a Prata Camportaccio, indiano d’origine, che è spirato nel letto dell’ospedale di Lecco dove era stato elitrasportato a seguito del tragico incidente nel quale era rimasto coinvolto. Il giovane camminava lungo il ciglio della statale 36 dello Spluga, in un tratto privo d'illuminazione, spingendo la sua bicicletta, quando è stato travolto da un pick-up che si è regolarmente fermato per lanciare l'allarme ai soccorsi.

Lo straniero, che stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro trascorsa in una fattoria agricola della Valchiavenna, era molto conosciuto e benvoluto in paese. Sul drammatico incidente indagano ora i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Chiavenna (Sondrio). I militari del capitano Daniele Gandon, secondo i primi rilievi, hanno accertato che l'immigrato non indossava indumenti catarifrangenti e sulla vecchia mountain-bike che spingeva non aveva né luci, né placchette capaci di riflettere la luce dei veicoli.