Bormio, 4 ottobre 2017 - Numerosi i provvedimenti adottati nell'interesse della comunità durante la seduta consiliare a Bormio. Dall'installazione di nuove telecamere per proteggere il paese all'alienazione delle quote possedute dal comune nella società Pentagono e nella Latteria sociale, alla nuova convenzione con la scuola dell'infanzia.

L'amministrazione guidata da Roberto Volpato attua dunque provvedimenti a salvaguardia della sicurezza pubblica per una efficace azione di prevenzione ampliando così la strumentazione di vigilanza elettronica a disposizione della comunità. Saranno dieci le nuove telecamere di videosorveglianza posizionate per la precisione nelle adiacenze delle scuole medie, delle elementari, in piazza del Kuerc e lungo la rinomata via Roma.

"Occhi elettronici" che andranno ad aggiungersi a quelli già installati agli ingressi del paese. Senza dubbio una importante novità salutata con favore dalla popolazione che garantirà sicurezza a residenti e turisti grazie ad una copertura capillare in diverse zone del territorio e consentirà di individuare gli autori di eventuali reati contro il patrimonio pubblico.

Le telecamere fungeranno infatti da deterrente nonchè prezioso supporto alle attività investigative. Durante il consiglio comunale il comune ha anche deliberato di procedere all'alienazione delle partecipazioni nella società Pentagono e nella Latteria (le due società infatti non rispondono ai requisiti previsti per il mantenimento della quota di partecipazione del comune). E' stata inoltre approvata anche la bozza di convenzione tra il comune e la scuola dell'infanzia paritaria autonoma per l'attuazione del diritto del bambino all'educazione. Tale bozza è valida per il 2018,2019, 2020 nonchè per l'ultimo trimestre del 2017. Un accordo che prevede il versamento di una quota pari a 15mila euro per ogni sezione (e di 450 euro per ogni bambino) per un complessivo importo annuo di 122.700 euro.