Sondrio, 11 ottobre 2017 - Una rassegna cinematografica con materiale palestinese e sulla Palestina è promossa dal gruppo valtellinese di AssopacePalestina e dal Centro di documentazione Rigoberta Menchù di Sondrio.
Saranno sette le serate in cui si parlerà di Palestina attraverso le immagini, portandole in giro per il territorio della provincia, da Chiavenna a Valdidentro, dal 12 ottobre al 2 dicembre. “E' un modo il nostro – spiegano i promotori – per far conoscere i talenti, le creatività, il bisogno di libertà dei palestinesi, che si esprimono anche attraverso il linguaggio cinematografico. Grazie ai Comuni di Sondrio, Tirano, Morbegno, Ponte in Valtellina, Sondalo, Valdidentro, Chiavenna, la Comunità montana di Tirano, Apt Sondalo e a tutte le associazioni del nostro territorio che hanno sostenuto l'iniziativa, per l'aiuto e la collaborazione ”.

Le serate avranno inizio alle 21 e saranno:

· Giovedì 12 ottobre  Sondrio (Sala Vitali del Credito Valtellinese); "Road map to Apartheid" Regia di Ana Nougheira, Eron Davidson. Usa, Palestina, 2012.
· Sabato 21 ottobre Morbegno (Museo Civico); "Just play" Regia di Dimitri Chimenti. Palestina, Francia, Italia 2012. (Con la presenza del regista e di Luisa Morgantini, presidente di Assopace Palestina)
· Sabato 28 ottobre Chiavenna (Sala della Società Operaia) "Madri" Regia di Barbara Cupisti. Italia, 2007.
· Venerdì 10 novembre Tirano (Sala Riunioni del Credito Valtellinese); "Acqua e pace" Regia di Emanuela Gasbarroni, che sarà presente alla proiezione. Arcam, Italia, 2009. E in aggiunta: "Un secchio d'acqua" di Rebeeha Allan, Palestina
· Sabato 18 novembre Valdidentro ("Le Ferriere", ex Altoforno) "The wanted 18 /Le Mucche dell'intifada" Regia di Amer Shomali e Paul Cowan. Palestina, Canada, Francia 2014.
· Sabato 25 novembre Sondalo (Palazzetto) "Palestina per principianti" Regia di Francesco Merini. Italia, 2012.
· Sabato 2 dicembre Ponte in Valtellina (Auditorium della Biblioteca) "5 broken cameras" Regia di Emad Burnat e Guy Davidi. Palestina, Usa, 2011.