Tirano, 14 settembre 2017 - Si intitola "La veste della domenica" la singolare esposizione aperta a Casa Mazza dal 15 al 20 settembre. Una rassegna che consentirà di scoprire la bellezza di abiti provenienti da un passato affascinante e remoto legato alla terra valtellinese. “Revival di costumi valtellinesi”, ma non solo. In esposizione anche abiti valchiavennaschi e poschiavini. La mostra, realizzata nell'ambito della kermesse "Eroico Rosso" e promossa dalla famiglia Mazza, rappresenta una occasione unica ed imperdibile per ammirare sia vestiti appartenenti all'universo contadino, sia abiti nobiliari indossati durante ricorrenze speciali. Pezzi di inestimabile valore.

Lasciarsi sedurre dai dettagli pregiati del vestiario tradizionale dei tempi andati nella suggestiva location del prestigioso palazzo tiranese, tra luci soffuse, sentori e aromi di vini eccellenti, risulterà senza dubbio una esperienza coinvolgente e arricchente per scoprire arte, cultura e folclore di una terra che merita di essere conosciuta al meglio. Una mostra che "dialoga" con la storia, dunque, attraverso l'appartenenza identitaria e restituisce al fruitore splendidi manufatti realizzati con certosina cura. "Ringrazio vivamente la famiglia Mazza e tutti coloro che hanno prestato i vestiti storici poichè con questo gesto hanno dimostrato concreto amore per la cultura del nostro territorio" - ha specificato il sindaco tiranese Franco Spada. La famiglia Mazza, da sempre attenta a veicolare cultura, anche in questa occasione si è dimostrata particolarmente sensibile nel proporre una tematica di interesse.