Sesto San Giovanni (Milano), 16 febbraio 2017 - Sabato sera al Palasport di Monza va in scena la quarta edizione di Ring War, gran galà di muay thai. I migliori combattenti italiani dovranno affrontare i rivali europei e i grandi maestri arrivati direttamente dalla Thailandia, patria di questa antichissima arte marziale siamese. Ring War è organizzato da Diego Calzolari, pluricampione di muay thai nonché ct della nazionale italiana, ma anche allenatore della palestra De Gym di Sesto San Giovanni (la sua "tana") e creatore del Team De Pro, squadra di campioni che combattono nel mondo dei dilettanti e dei professionisti.

Proprio dal Team De Pro di Sestio San Giovanni arrivano alcuni dei combattenti che gareggeranno sabato sera a Ring War. Il primo è Luca Roma, già più volte campione in ambito nazionale e internazionale, il quale combatterà in un torneo a 4, una nuova formula per Ring War. Il secondo è Anouar Khamlali che si batterà invece per il titolo mondiale Wmo. "Una cosa però è certa, sono pronto e preparato e combatterò anche per tenere in alto l'onore di Sesto", dice alla vigilia il 22enne di Sesto San Giovanni (di origini marocchine). Il "re leone", come viene soprannominato in palestra e dagli amici, se la vedrà con il super campione thailandese Armin Pumpanmuang, già detentore di diversi successi mondiali. A sostenere Anouar Khamlali a bordo ring ci saranno moltissimi concittadini, primi fra tutti anche i tifosi della Pro Sesto e i giovani del "Manipolo Sestese" della Curva Vito Porro.

L'ultimo incontro, quello clou, vede come protagonista Joseph Lasiri che invece lotterà per la mitica cintura mondiale Wbc, la federazione che oltre alla boxe riconosce anche la muay thai. Per la celeberrima cintura verde della categoria -53,5 kg, Joseph affronterà il francese Mohamed Bouchareb. "Sarà un grande spettacolo", assicura Calzolari. Incontri al via al Palasport di Monza dalle 20. Info su ringwar.it.