Sesto San Giovanni (Milano), 18 maggio 2017 - Mario Mazzoleni lo definisce un suo amico, un amico del Geas Basket e soprattutto un orgoglioso sestese. Tanto amico del Geas e tanto orgoglioso della sua città da accettare una sfida che si prospetta ardua, complicata. Filippo Penati, l’ex sindaco ed ex presidente della Provincia, sarà il nuovo presidente del club rossonero di basket. "Ci ho pensato molto e ho deciso di accettare questa sfida, alla tenera età di 65 anni", le prime parole del futuro patron. Che aggiunge: "Sono lusingato del fatto che mi sia stata fatta questa proposta. Il Geas Basket ha un palmares che lo rende una gloria nazionale oltre che un orgoglio cittadino". Con tanto di ringraziamento al presidente dimissionario: "Sotto Mazzoleni le squadre stanno vivendo un momento magico. La prima squadra è in lotta per tornare in A1 e le giovanili hanno lasciato il segno nei loro campionati".

Si apre dunque una nuova era. Domani mattina nella sede della polisportiva, in viale Marelli, Penati si presenterà ufficialmente e cercherà anche di spiegare come intende "governare" un club che, risultati sportivi a parte, zoppica da tempo: da almeno 3 anni è senza un main sponsor e i bilanci sono sempre a rischio. Per anni Mazzoleni aveva bussato alle porte di società e imprenditori a caccia di un sostegno, prima di gettare la spugna e decidere di dire basta. Così l’ex sindaco, uno dei protagonisti della vicenda giudiziaria passata alla storia come Sistema Sesto, eredita una società che "rischia" di tornare in serie A1 ma senza alcuna sicurezza (economica) di poterci restare.

Domenica la prima squadra di coach Zanotti gioca la prima gara della finale del tabellone playoff contro Ferrara e sicuramente Penati sarà sugli spalti. Penati si è da poco reiscritto al Partito Democratico, anche se ha scelto di farlo oltre i confini comunali. Recentemente si è messo in mostra a livello nazionale per il suo supporto alla campagna elettorale delle primarie democratiche di Michele Emiliano: un progetto politico nel quale ha deciso di imbarcarsi dopo aver lasciato il Movimento Popolare X Sesto, lista civica che aveva contribuito a creare in vista delle elezioni amministrative dell’11 giugno.