Sesto San Giovanni (Milano), 2 ottobre 2017 – «Una grande manifestazione antifascista per rispondere ai nuovi fascisti, dopo il vilipendio al Monumento al Deportato». La organizza l'Aned, che chiama a raccolta tutte le forze democratiche per domenica 8 ottobre alle 10,30 presso il «Monumento al Deportato« del Parco Nord, danneggiato nella notte tra il 24 e il 25 settembre. «È la terza volta che viene violentato nella sua intimità più vera, più umana e più storica – commenta Dario Venegoni, presidente nazionale dell’Aned -. Quella collinetta è un sacrario: l’abbiamo resa memoria viva contro l’ignoranza di chi, ogni giorno, afferma viltà e disprezzo per la democrazia». L’Aned invita così associazioni, istituzioni e cittadini a essere presenti «per testimoniare l’appartenenza ai valori antifascisti e democratici nel nostro Paese».

Al corteo sarà presente anche l’onorevole Emanuele Fiano. Anche il Pd di Sesto ha già annunciato la sua partecipazione. «Dopo le recenti profanazioni di un luogo che, a tutti gli effetti, è un sacrario in onore di quanti hanno dovuto subire la follia nazista, senza per questo aver mai rinunciato alle proprie idee o alla propria appartenenza, riteniamo di fondamentale importanza il testimoniare con la nostra presenza l'adesione a valori per noi non negoziabili quali l'antifascismo e la difesa della democrazia», ha spiegato il segretario Marco Esposito