Sesto (Milano), 15 giugno 2017 - Una customer satisfaction per capire come mangiano i bambini a scuola e, soprattutto, per orientare il menu verso il gradimento degli studenti. Tra luci e ombre, il sondaggio è stato tutto sommato positivo: il 64% degli utenti ha dato un voto da 7 a 10 alla mensa. E ben 205 utenti, un terzo del campione, il punteggio massimo: dieci. Tuttavia, 173 studenti hanno dato un giudizio insufficiente (da 1 a 5): di questi, ben 43 hanno scritto 1 sul questionario. A essere critici, su più indicatori, sono soprattutto i ragazzi delle medie. L'iniziativa "Diamo un voto alla mensa"  è stata effettuata da Elior Ristorazione, la società che dal 2 gennaio ha in gestione il servizio di ristorazione scolastica, i servizi ausiliari e la mensa comunale di via Falck per i dipendenti pubblici. Dal 12 al 17 maggio gli studenti degli istituti sestesi hanno avuto la possibilità di dare riscontro sul servizio offerto. Nella customer satisfaction sono state coinvolte cinque scuole materne, cinque primarie e due secondarie per un totale di 699 allievi, a cui è stata distribuita la scheda di valutazione del menu per gli alunni. 

«Ti piace il menu che il cuoco ti ha cucinato?», recita la prima domanda del questionario. Il 41% ha risposto «molto», il 39% «così così» e il 20% «poco». I più soddisfatti sono i piccoli della materna (160), mentre i più critici sono gli studenti delle medie (solo 9 su 127 preadolescenti dicono che i pasti sono molto buoni). «Sono soddisfatta del sondaggio, anche se si conferma la difficoltà di intercettare il gusto e il gradimento dei ragazzi della scuola media - ammette l’assessore all’Educazione Roberta Perego -. A questo proposito, abbiamo in mente di ragionare sulla possibilità di sperimentare un servizio magari in modalità self service, come avviene anche in alcune realtà gestite dalla stessa Elior».

C'è un dato che mette d’accordo tutta la platea del campione: gli studenti non apprezzano i contorni (il 42% ammette che è la portata che piace meno). I più piccoli amano il primo, mentre gli altri preferiscono il secondo. C’è poi una domanda su chi serve da mangiare in refettorio. Alle materne il gradimento è alto: 194 bambini dicono che gli addetti sono «molto gentili» e anche alle elementari 259 alunni danno voto pieno. Per i ragazzi delle medie, invece, gli operatori sono «poco gentili» (33) oppure «così così» (68) e solo per la minoranza (26) sono «molto gentili». «Abbiamo invitato la commissione mensa a formulare eventuali proposte di modifica del menu, da sottoporre poi alla dietista di Ats: sono convinta che la sinergia tra amministrazione e genitori, anche in questo campo, possa produrre risultati importanti e di qualità del servizio».