Cologno Monzese (Milano), 15 luglio 2017 - Dopo una lite per parcheggio picchia e investe benzinaio. Con queste accuse oggi un magazziniere di 43 anni è stato arrestato dai carabinieri di Cologno Monzese Milano) in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Monza per tentato omicidio.

I fatti sono avvenuti il 22 giugno, in un'area di servizio di Cologno. Vittima dell'aggressione un benzinaio di 53 anni, che ha riportato ferite al cranio e alle gambe per una prognosi di 90 giorni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della tenenza locale, grazie alle testimonianze e alle immagini delle telecamere di sorveglianza, nel tardo pomeriggio i due avevano avuto un diverbio perché il 43enne aveva parcheggiato nel distributore e il proprietario gli aveva suggerito di spostare l'auto.

L'altro per tutta risposta l'ha aggredito prima a pugni, poi ha fatto finta di andare via, quindi si è scagliato contro di lui con l'auto, facendolo incastrare tra la vettura e una pilastro, quindi gli è passato sulle gambe con le ruote. Poi è andato via. L'uomo non ha potuto più muoversi, ed é stato portato in codice rosso alla clinica Città studi, perché aveva anche perso conoscenza. Non ha potuto raccontare la sua versione, e da allora si trova ancora sotto osservazione dei medici. Visti i fatti l'accusa iniziale di lesioni personali è stata aggravata in tentato omicidio e convalidata; ora il 43enne si trova in carcere. Il 43enne è stato arrestato dai militari milanesi a Maruggio (Taranto) dove si trovava in vacanza, con la collaborazione dei carabinieri de luogo.