Sesto San Giovanni (Milano), 17 aprile 2017 – In piena notte girava nell'area della stazione di Sesto Fs portando in spalla un grosso e pesante borsone di colore bianco. Per questo gli agenti di polizia del commissariato di Sesto lo hanno fermato per un controllo di routine nel quale è emerso che custodiva un martelletto frangivetri in una tasca della giacca. L'uomo ha spiegato che quell'oggetto gli serviva per motivi di sicurezza, ma dal controllo dell'identità è subito emerso che il 60enne di Biassono era in realtà un noto ladruncolo. A confermarlo anche il fatto che nel borsone sono stati trovati decine di oggetti, chiaro provento di furti.

Sono stati recuperati una decina di occhiali da sole usati, dei navigatori, due giacche e persino dei quadri e degli smartphone. Tutta merce evidentemente trafugata dalle auto in sosta. I carabinieri di Biassono hanno pure confermato che la notte precedente, nella cittadina brianzola, era stato segnalato un raid di furti alle auto in sosta. Ed in effetti, utilizzando le prime denunce, si è riusciti a risalire ai proprietari di alcuni degli oggetti recuperati. L'uomo è stato fermato con l'accusa di ricettazione.