Sesto San Giovanni (Milano), 13 luglio 2017 – Si sono salvati per un soffio, grazie al caldo che gli imponeva di tenere aperte le finestre. Una famiglia di origini nordafricane ieri pomeriggio è rimasta intossicata nell'appartamento di via Marx 606 a causa del malfunzionamento di una caldaietta. Per fortuna, nell'alloggio tutte le finestre erano aperte per via del caldo.

L'arrivo della polizia locale

Quando il capofamiglia si è accorto del malore dei suoi familiari ha avvertito il 112 e ha fatto scattare i soccorsi. Al maxi condominio che sorge nel quartiere di Cascina Gatti, è giunta una ambulanza del 118 e i vigili del fuoco, chiamati per una sospetta fuga di gas. Invece, a quanto pare, la vecchia caldaia per l'acqua calda  scaricava il monossido di carbonio all'interno dell'appartamento a causa di un malfunzionamento. Una donna e una bambina sono state portate all'ospedale Niguarda per essere sottoposte a controlli. Sul caso sta indagando anche la polizia locale di Sesto San Giovanni.