Sesto San Giovanni (Milano), 14 gennaio 2018- Sono sotto choc i residenti del palazzo di via Villoresi a Sesto San Giovanni (Milano) dove alle 5 di oggi, domenica 14 gennaio, si è verificata un'esplosione che ha causato 6 feriti. Per accoglierli il bar di via Oslavia, a dieci metri dall'edificio, ha aperto molto prima dell'orario abituale per consentire loro di fare almeno la colazione. I residenti sono infatti fuggiti dalle case in pigiama, senza portare con sé altro che una giacca. Nel locale, seduti ai tavolini, gli abitanti a diversi ore dallo scoppio ancora sono visibilmente scossi.

"Un forte boato, forte come una bomba. Ecco cosa abbiamo sentito alle 5 di mattina. L'esplosione ci ha sorpresi nel sonno" spiega una donna, residente in fronte alla palazzina. "Ci siamo svegliati di soprassalto, abbiamo pensato solo ad uscire prima possibile dal palazzo" ha spiegato Valentina, una ragazza la cui madre abita al quarto piano, quello sotto l'appartamento distrutto. "Abito sopra il mio bar, proprio a pochi metri dal palazzo dell'esplosione - ha spiegato Alessandro Farina - Apriamo normalmente alle 8 ma io ho aperto molto prima per accogliere gli evacuati. Molti di loro li conosco. Anche la mia casa tremava. Ho avuto paura e sono sceso subito e ho pensato di poter dare una mano in questo modo".

Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, l'esplosione sarebbe avvenuta a casa di un uomo di 73 anni. "Viveva solo, la moglie è morta non più di tre anni fa. Ultimamente non stava bene di salute, speriamo si riprenda dallo spavento", continua una testimone.