Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

A caccia di conferme

Le settimesi

Il Vighignolo di mister Gianluca Invernizzi ha un’occasione ghiotta per spingersi fuori dalle zone calde della classifica, almeno per qualche settimana

Un pallone in rete

Settimo Milanese, 23 ottobre 2011 - Un incontro per confermare i progressi fatti e ottenere punti fondamentali in chiave salvezza. Il Vighignolo di mister Gianluca Invernizzi ha un’occasione ghiotta per spingersi fuori dalle zone calde della classifica, almeno per qualche settimana. Il Vermezzo, avversario di giornata, non è certo un team impossibile da affrontare. Ma, come stanno dimostrando le prime battute di stagione, l’equilibrio regna sovrano nel girone G di Promozione. «Dobbiamo fare di tutto per portare gli episodi dalla nostra parte — commenta Invernizzi —. Per ora stiamo rispettando le nostre aspettative e, anzi, qualche ragazzo le sta superando». I biancazzurri vighignolesi si presentano al gran completo per il match di Vermezzo, un fattore fondamentale per poter inseguire e ottenere il traguardo salvezza.

«Il nostro obiettivo è di mantenere la categoria — aggiunge l’allenatore —. Ci siamo giocati le gare alla pari con tutti gli avversari, anche con le candidate alla promozione. Addirittura, contro l’Accademia Pavese meritavamo di vincere». Condizione essenziale per proseguire il tragitto è quella di continuare a imporre il proprio gioco, o almeno di provarci sempre. Trasferta breve ma ostica per l’Us Settimo. Uggeri e compagni incrociano il San Martino Bareggio, nemici-amici da anni. «Quello di oggi è il nostro vero derby. Abbiamo vissuto tante soddisfazioni negli incontri con Bareggio — ricorda Alberto Albertani, presidente biancorosso —. Il nostro ambiente è molto bello e unito. Non mi nascondo, dobbiamo cercare di fare punti preziosi. Non può mancare, ovviamente, un commento sulla vittoria a tavolino assegnata ai settimesi dopo le proteste del Bressana contro l’arbitro (e la successiva sospensione del match).

«Ci siamo spaventati per le reazioni dei nostri avversari contro il direttore di gara — continua il patron —. Non siamo abituati a vedere certe scene sul nostro campo di gioco. La nostra vera preoccupazione era quella di salvaguardare la salute dell’arbitro che, in quella circostanza, era veramente a rischio. I tre punti ottenuti a tavolino ci danno la possibilità di ripartire e di mettere da parte la brutta sconfitta patita a Sedriano». La rosa è competitiva, la panchina è lunga e in grado di sostenere anche gli impegni di Coppa Italia. «Questo è il gruppo che arriverà fino in fondo alla stagione — rivela Albertani — a meno che non vi siano infortuni inattesi. Ma a questo non voglio nemmeno pensare».

di Emanuele Alberti

Pubblicità locale
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP