Rho, 18 giugno 2016 - Pietro Romano ha 48 anni e ha sempre vissuto a Rho. E' il secondo di nove fratelli, sin da piccolo ha studiato musica (flauto traverso) all’Istituto Rusconi di Rho ed è stato per anni uno dei “Pueri Cantores” del Maestro Luigi Toia. Ha abbandonato la carriera musicale per mancanza di talento. Ha sempre praticato sport per passione e per piacere: calcio, tennis, nuoto e sci. Il mio sport è però il ping pong: fino a qualche anno fa ho giocato in serie B. Dal 1994 fa l’avvocato nello Studio Legale fondato dal padre.  E'  socio fondatore e Presidente della Fondazione “La Nuova Speranza – Lotta alla glomeruloscerosi focale Onlus” che si occupa di ricerca scientifica per lo studio di malattie renali. Per 10 anni è  stato membro del Comitato Etico dell’Istituto di Ricerca Scientifica “E. Medea” presso l’Associazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini.

La sua storia politica è breve, ma intensa. Nel 2007 si è candidato a Rho, ed è stato eletto Consigliere Comunale nella lista dell’Ulivo. E' stato poi Segretario del Partito Democratico di Rho. Dal 2011 è Sindaco di Rho. Questi cinque anni sono stati un’esperienza eccezionale ed unica. Per questo ha scelto di ricandidarsi per il centrosinistra a sindaco, per portare a termine il lavoro fin qui fatto.