Garbagnate Milanese (Milano), 18 febbraio 2017 - Pier Mauro Pioli (Pd) non si ricandida a sindaco di Garbagnate Milanese. Classe 1938, Pioli nel 2012 aveva sconfitto per 342 voti l'avversario Matteo Afker, 27 anni, l'unico candidato del Movimento 5 Stelle al ballottaggio in Lombardia per quella tornata elettorale. Pisano d'origine, garbagnatese d'adozione, è stato vice sindaco di Garbagnate dal 1980 al 1985 e primo cittadino per i successivi 17 anni. Mentre dal 2004 al 2009 è stato consigliere provinciale e dal 2012 di nuovo sindaco della città. "La passione politica ha accompagnato tutta la mia vita - dice Pioli - Cinque anni fa, quando fui eletto, lo dichiarai pubblicamente: «Un solo mandato per rimettere in sesto la città".

Dei suoi possibili successori si parla da settimane. Una rosa di tre nomi, pescati all'interno del partito: Mara Bonesi (classe 1974) attuale vicesindaco con deleghe a Bilancio, Patrimonio e Personale; Rocco Fontanarosa (1954) presidente del consiglio comunale e Guido Piccione (1940) consigliere comunale e presidente della Commissione Finanze. L'assemblea generale del partito ha deciso: il Pd va alle primarie, aperte a tutti i simpatizzanti. "La data è fissata: domenica 12 marzo", conferma Igor Zirilli, segretario cittadino dei democratici. La campagna elettorale è partita, oggi sabato 18 febbraio doppio appuntamento a Libralia, il cafè letterario della biblioteca in via Monza 12: alle 11 Mara Bonesi incontra le donne per un aperitivo. Alle 17.30 tocca a Guido Piccione per un dialogo aperto ai giovani della città.