Rho (Milano), 19 dicembre 2015 - "Il lavoro fatto in questi quattro anni e mezzo in città è stato molto positivo, ma abbiamo bisogno di altri cinque anni per completare alcuni progetti urbanistici e il programma amministrativo elettorale". Ringrazia per la fiducia accordata, Pietro Romano, sindaco di Rho e poi snocciola le ragioni che lo hanno spinto a tentare il bis e per le quali i cittadini rhodensi dovrebbero votarlo. Lo ha fatto ieri mattina nel corso di una conferenza stampa nella sede del Pd alla presenza dei rappresentanti dei partiti politici della coalizione che lo sostiene, Calogero Mancarella, segretario del Partito Democratico, Viviana Pala, delegata del segretario di Sinistra Ecologia e Libertà, Vito Antonio Guglielmo, segretario di Italia dei Valori. "Credo che la mia amministrazione comunale abbia fatto fare un salto di qualità alla città di Rho con alcune scelte importanti contenute nel Piano di Governo del Territorio, come lo stop al consumo di suolo, la riqualificazione di aree industriali dismesse, la sostenibilità ambientale attraverso il risparmio energetico, la riduzione dei debiti del Comune, la spending review e la partecipazione a Bandi – spiega Romano – inoltre abbiamo rafforzato i rapporti di comunità e favorito la partecipazione dei cittadini con il Bilancio Partecipativo che ora molti Comuni ci copiano. È nel segno della continuità e per completare il programma elettorale che la coalizione attuale si presenta compatta alle prossime elezioni". Il centrosinistra dunque ha fatto la sua scelta, si presenterà alle urne compatto, ed è stato anche il primo a uscire allo scoperto per le amministrative della primavera 2016. Ma è solo l’inizio, "la scelta della nostra coalizione è comunque di aprire a nuove alleanze, ovvero alle forze civiche presenti sul nostro territorio che condividano le scelte fatte da questa amministrazione comunale attraverso il programma elettorale, nelle sue linee guida, politico amministrative", ha spiegato Mancarella del Pd.

Due le sfide indicate per i prossimi cinque anni, il post Expo e il progetto del cinema-teatro, inteso come realizzazione e poi gestione dello spazio, "ma il nostro impegno sarà soprattutto quello di dare risposte ai bisogni dei cittadini e della città", dichiara Pala di Sel. "Se l’è cavata bene, questo sindaco – ha commentato Guglielmo dell’Idv – per questo motivo siamo qui a rinnovare la sua candidatura". Dopo le vacanze natalizie, inizierà dunque il vero lavoro, "saranno mesi impegnativi, i prossimi, per la costruzione del programma e delle liste – continua il sindaco Romano – c’è un entusiasmo rinnovato in questa candidatura, ma vogliamo anche ascoltare i cittadini e le realtà del territorio per definire le priorità".