Pero (Milano), 11 maggio 2017 - Whirlpool sposta il suo quartier generale a Pero, nelle aree post Expo, e all'inaugurazione della nuova sede della multinazionale per Europa, Medio Oriente e Africa ha partecipato anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. "Whirlpool stabilisce i suoi quartieri generali qui con l'idea che in Italia si può fare impresa, si può investire", ha detto il premier.

L'inaugurazione del nuovo quartiere generale di Whirlpool Emea "è un ulteriore messaggio sull'attrattività di questo territorio, della grande area milanese e della Lombardia a livello internazionale". "Qui troviamo una densità di capacità di logistica e comunicazione - ha detto Gentiloni - che è quanto di meglio si possa cercare se vogliamo stabilire dei centri per le imprese e le istituzioni. E voi sapete che stiamo cercando di portare qua delle istituzioni", ha concluso riferendosi indiretto alla candidatura milanese a ospitare l'Agenzia europea del farmaco nel post Brexit. 

"L'Italia è uno snodo centrale delle strategie commerciali della regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa, ndr)", ha rilanciato Esther Berrozpe Galindo, presidente di Whirlpool per l'area Emea e vicepresidente esecutivo di Whirlpool Corporation. Nel nuovo quartier general - che sostituisce quello storico di Comerio, nel Varesotto, eredità della storica Ignis di Giovanni Borghi - lavorano 600 dipendenti da 28 Paesi diversi, che parlano 21 lingue. Il piano di sviluppo del quartier generale rientra nell'impegno in Italia di Whirlpool, che ha investito in quattro anni 500 milioni di euro. "Abbiamo scelto un'area vicina a Expo - ha spiegato la manager - perché siamo convinti che sia una zona molto importante dal punto di vista delle infrastrutture del territorio. E' una zona che ci permette di attrarre i migliori talenti in azienda non solo dal punto di vista italiano ma anche internazionale". Inoltre, ha aggiunto, "in maniera un po' meno tangibile raccogliamo l'eredità di Expo 2015 che è molto vicina a noi dal punto di vista del food e anche per questa idea internazionale di diversità e inclusione, valori che noi sposiamo e viviamo tutti i giorni".