Rho-Pero, 27 novembre 2016 - Si chiude la sesta edizione di AutoClassica, nei padiglioni della Fiera di Milano a Rho, che ha incoronato due regine assolute: la Ferrari 275 GTB /6C Alloy Aluminium del 1966, che da una base d’asta di 2 milioni ha raggiunto un prezzo finale di 3 milioni e 50mila euro, pagato da un collezionista australiano e una Maserati MC12 del 2004 assegnata a 2,7 milioni di euro, dopo essere partita da una base d’asta di 1 milione.

Fra gli 800 lotti proposti in tre giornate da RM Sotheby’s (auto, moto, natanti e bici d’epoca), contesi da amatori e collezionisti giunti da tutto il mondo con rilanci frenetici e cifre astronomiche, sono stati battuti nel giro di circa un’ora otto dei pezzi più pregiati, tutti salvo uno assegnati a prezzi superiori (e in qualche caso di molto) ai valori stimati. In particolare otto supercar sono state vendute per 9,2 milioni di euro complessivi, tra l’entusiasmo delle migliaia di persone presenti: 1000 posti tutti esauriti nell’area del padiglione riservata all’asta, più una folla di visitatori incuriositi da un evento senza precedenti in Italia.

La Ferrari 365 GTC del 1969 è stata assegnata a 660mila euro. La Ferrari 599 GTB Fiorano del 2007 ha spuntato 480mila euro, molto al di sopra della stima iniziale compresa tra 275mila e 325mila euro. Una lotta ancor più serrata si è scatenata per la Bugatti EB 110 GT del 1994, venduta a 550mila euro malgrado fosse stata stimata anch’essa da RM Sotheby’s un massimo di 325mila euro. Contesa a colpi di rilanci sostanziosi anche la Lamborghini Countach 25esimo Anniversario, che ha messo a segno uno scarto del 56 per cento tra valore massimo stimato (250mila euro) e prezzo di vendita (390mila). La Lancia-Ferrari LC2 Group C 1991, partita da una base d’asta di 400mila euro, è stata venduta a quasi il doppio: 760mila euro. Oggi la rassegna chiude con l’ultima giornata dedicata alle attese finali delle competizioni tra vetture storiche l’Historic Rally Milano AutoClassica e Historic Speed: tra i protagonisti il quattro volte campione italiano Federico Ormezzano, che a Milano AutoClassica è a bordo della Talbot Sunbeam Lotus, con cui vinse nel 1981 e nel 1982 due titoli tricolori di Gruppo 2.