Cesate (Milano),  14 luglio 2017 - Con sé aveva dosi di hascisc, eroina e cocaina. Insomma era in grado di soddisfare le richieste di tutti i clienti ai quali dava appuntamento nel Parco delle Groane. E' stato arrestato dai carabinieri della locale stazione di Cesate. In manette è finito un marocchino di 33 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti legati alla droga.

I militari, durante uno dei controlli all'interno del "polmone verde" del Parco delle Groane proprio per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato l'extracomunitario all'interno dell'area boschiva che, alla loro vista, ha gettato un sacchetto tra gli arbusti e si è dato alla fuga. Lo hanno seguito, raggiunto e bloccato poco distante. Poi i militari sono tornati ad ispezionare l'area dove il pregiudicato aveva buttato il sacchetto e lo hanno recuperato. All'interno c'erano 7,5 grammi di eroina, 4,7 grammi di cocaina, 9,8 di hashish ed un bilancino di precisione. La droga è stata sequestrata, il marocchino accompagnato in caserma e dopo una notte nelle camere di sicurezza venerdì mattina è stato processato per direttissima in Tribunale a Milano.