Arese (Milano), 25 settembre 2017 - Pericolo di crollo in municipio, c’è da rifare il tetto del Comune di Arese. La situazione è stata rilevata grazie alla verifica periodica dell’edificio: la parte del palazzo comunale, quella di inizio ‘900, dopo il sopralluogo dei tecnici è stata chiusa al pubblico e al personale. "Ragioni di sicurezza e misure precauzionali", il rischio di crolli si potrebbe verificare in caso di forte vento o nevicate, interessando in particolare il lato di piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa.

"Una situazione inattesa - ha comunicato il sindaco Michela Palestra al consiglio comunale -: nonostante l’immobile, che risale al 1909, sia in stato ottimo, si sono verificati degli assestamenti tali da interdire l’utilizzo dell’ala vecchia". Per far fronte alla situazione, l’area è stata recintata temporaneamente ed è stato necessario effettuare spostamenti interni di personale e far traslocare alcuni uffici. Fra gli spazi chiusi non sarà disponibile fino a interventi ultimati anche la sala dei consiglieri, per evitare disagi l’amministrazione sta pensando a una soluzione. Gli sportelli aperti al pubblico resteranno operativi con ingresso da via Roma 2, ma si sono resi necessari diversi spostamenti fra i quali l’ufficio del sindaco e la segreteria, l’ufficio del segretario generale e anche quello degli assessori.

"Lo stato generale della struttura e la pulizia dei canali vengono presi in esame nella manutenzione ordinaria - ha precisato il vicesindaco Enrico Ioli con deleghe ai Lavori pubblici -. I legni sono in ottimo stato, non sta crollando il tetto ma preventivamente abbiamo preferito intervenire". Il palazzo è vincolato dalle Belle Arti, per questo in settimana ci sarà l’incontro con la Soprintendenza prima di poter avviare l’iter e stabilire i tempi e le modalità d’intervento.