Bollate (Milano), 30 aprile 2017 - Un colpo di cannone a salve come vuole la tradizione per l'apertura ufficiale della stagione della splendida Villa Arconati a Bollate. La "piccola Versailles lombarda" ha riaperto i battenti domenica mattina per una nuova stagione di eventi e visite guidate. Immersa in un giardino monumentale di 12 ettari, la Villa è stata sottoposta nei mesi scorsi ad interventi di restauro, conservazione e messa in sicurezza nell'ambito del progetto di Fondazione Augusto Rancilio.

Ad accogliere i visitatori oggi e anche il Primo maggio, personaggi in costume d’epoca che racconteranno come si viveva nel Settecento alla corte di Giuseppe Antonio Arconati. Ma ad affascinare i visitatori anche il giardino monumentale tornato all’antico splendore: 10 ettari di giardino all’italiana con sculture classiche racchiuse nei "teatri", berceaux che formano delle gallerie del fresco e carpinate potate seguendo l’iconografia delle cartoline ottocentesche, e due ettari alla francese con il parterre ridisegnati che offre una prospettiva ideale verso l’infinito. Anche il palazzo con le sue 70 sale dopo anni di restauri è in gran parte visitabile.

false

Tra le novità di quest'anno, in una delle sale del Piano Terra, si può ammirare un bellissimo plastico in scala 1:200 che ritrae l'intero borgo di Castellazzo (nella foto sopra). Realizzato da Gianfranco Conti, Giuseppe Bernardinelli, Fabio Lopez Nunez e Stefano Mazzola, è solitamente esposto presso la sede del Parco delle Groane. La stagione di Villa Arconati si concluderà il 22 ottobre: tutte le domeniche la Villa resterà aperta dalle 10.30 alle 18.30 con possibilità di visite guidate alle 11, 14.30, 16 e 17.30.