Milano, 14 agosto 2016 - Buongiorno Presidente Maroni sono un cittadino di Monza e Brianza e mi sono reso conto ultimamente che se si ha bisogno di una visita fisiatrica o della fisioterapia bisogna aspettare mesi addirittura all’ospedale San Gerardo di Monza più di un anno. Le volevo chiedere come mai con la nuova legge sanitaria non avete pensato di riaprire gli accreditamenti per cercare di soddisfare almeno in parte le richieste dei cittadini. Alessio Baur, Vedano al Lambro (Monza e Brianza)

BUONGIORNO Alessio, il San Gerardo di Monza non ha mai avuto tra le sue attività di rilievo quantitativo e qualitativo la riabilitazione. Nel suo bacino territoriale di riferimento sono invece accreditate numerose strutture pubbliche e private che svolgono attività ambulatoriali di terapia fisica e riabilitativa. Qualche difficoltà può effettivamente derivare dal fatto che le strutture private non sono prenotabili tramite il call center regionale e quindi i cittadini possono prenotare in questi casi chiamando direttamente le strutture. Il problema segnalato, quindi, non riguarda prioritariamente il sistema di offerta ma le informazioni legate all’accesso. Ed è proprio per questo che abbiamo adottato, anche in attuazione della riforma del sistema sanitario lombardo da me voluta, un provvedimento specifico che faciliterà i cittadini lombardi ad accedere alle prestazioni. Da gennaio il call center regionale fornirà informazioni su tutta l’offerta, sia pubblica che privata. Già oggi, in attesa di questa importante novità , i cittadini sul sito web della Ats possono vedere i tempi di attesa per le prestazioni erogate da tutte le strutture del territorio.
Inviate le vostre domande a:
chiediloamaroni@ilgiorno.it