S. Martino in Strada, 11 novembre 2016 - Vanno in cerca di conferme le formazioni lodigiane e pavesi impegnate domani nella quinta giornata del campionato di B1 di volley. Nonostante sia a punteggio pieno la Properzi Lodi nella vittoria per 3-1 di sabato scorso a San Martino contro l’Igor Trecate ha avuto un calo di tensione. "Sabato ci siamo un po’ sedute dopo il primo set – ammette l’alzatrice Cecilia Nicolini – poi a loro girava tutto bene. L’importante erano ovviamente i 3 punti e che questo calo di tensione ci sia servito da lezione". E non sarà molto diversa la partita che attende la Properzi domani a Lurano contro la Pneumax alle 21. Le bergamasche non hanno iniziato la stagione molto bene conquistando solamente 4 punti. "Non dobbiamo assolutamente sottovalutare le nostre avversarie – spiega la Nicolini – durante le amichevoli che abbiamo disputato in preparazione con loro abbiamo notato che hanno diversi punti di forza tra cui la difesa. Dovremo puntare molto sulla battuta a mio avviso. Nelle loro fila giocano tre ex Properzi come Arcuri, mia vice lo scorso anno e che sono felicissima di rincontrare, Cester e Cattaneo". Nonostante le quattro vittorie consecutive, secondo Nicolini non c’è ancora la consapevolezza di essere la squadra da battere. "Forse non siamo ancora del tutto consce della nostra forza – conclude – avere un attaccante in più come Laura Baggi è un gran sollievo perché ci sono molte più scelte".

Ancora un impegno importante invece per la Florens Vigevano che, sempre sabato alle 21, se la vedrà con Pinerolo. "Il calendario non è stato clemente con noi finora – ammette il capitano Caterina Valdieri, da 14 anni a Vigevano – le partite precedenti ci hanno portate ad avere qualche insicurezza che poi ci siamo portate nei match successivi. Ci troviamo di fronte una squadra sulla carta molto forte e che deve fare risultato. Noi non abbiamo nulla da perdere". Riceverà tra le mura amiche l'Orago, domani alle 18, il Volley Garlasco, che sicuramente vorrà riscattarsi dopo la sconfitta per 3-0 di sette giorni fa con il Don Colleoni.