Broni (Pavia), 26 novembre 2016 - Dopo la sosta per gli impegni della Nazionale, che ha staccato il biglietto per gli Europei, il campionato di serie A1 femminile riprende domani pomeriggio con gli incontri dell’ottava d’andata. Per la Techedge Broni, la cui emergenza infortuni continua, impegno difficile nella trasferta in Veneto, alle 18, sul parquet del San Martino Lupari. Le patavine occupano con Lucca e Venezia il secondo posto a meno due dalla capolista Schio. E proprio contro le campionesse d’Italia San Martino Lupari ha perso l’unica gara finora. "Questo dimostra la forza della squadra che andremo a incontrare – dichiara il coach Roberto Sacchi –. Fanno parte del gruppo di cinque, sei squadre che rispetto a noi e a tutte le altre fanno un campionato a sé. Anche se sarà la sfida in casa il 4 dicembre con Umbertide fondamentale per la nostra corsa salvezza, è chiaro che a San Martino andremo come sempre per dire la nostra".

Broni arriva da quattro sconfitte consecutive e con problemi che hanno costretto Sacchi a gestire una squadra con la panchina corta e un quintetto titolare rimaneggiato. In settimana è stata operata in artroscopia a Bologna Enrica Pavia. Alla guardia siciliana della Techedge è stato rimosso un frammento del menisco mediale che le provocava fastidi e dolori al ginocchio. Fuori uso anche la playmaker Ilaria Bonvecchio, infortunatasi prima della sosta a Venezia. Per questo in settimana la società ha tesserato la team manager Francesca Zara (40 anni l’8 dicembre) che aveva concluso l’attività agonistica ad aprile con Parma e che garantirà eventualmente qualche minuto nel ruolo di play-guardia oltre che completare la squadra durante gli allenamenti.