Voghera (Pavia), 30 gennaio 2017 - Si è ripetuto ieri a Voghera il turno di ballottaggio per eleggere il sindaco. Il ritorno alle urne si è reso necessario dopo la sentenza del Tar che ha giudicato irregolare il risultato delle elezioni di maggio 2015, per l’errato conteggio dei voti in due seggi. A sfidarsi per il governo cittadino, Carlo Barbieri, sindaco uscente di centro destra, e Pier Ezio Ghezzi del Pd. In totale ieri dalle 7 alle 23 hanno votato 16.339 persone su 31.153 aventi diritto, il 52,45%. Alle urne si sono recati 7.850 uomini e 8.489 donne.

I RISULTATI DEL BALLOTTAGGIO - Carlo Barbieri, 51 anni, candidato sostenuto da Forza Italia, Ndc-Udc e quattro liste civiche di centro-destra (con l'appoggio esterno di Lega e FdI) nel ballottaggio ha superato di stretta misura Pier Ezio Ghezzi, 66 anni, appoggiato dal Pd, da una lista civica di centrosinistra e dalle liste del Partito Liberale e Italia del Rispetto. Barbieri ha vinto con il 50.69% delle preferenze (7.991 voti), Ghezzi si è fermato al 49.31% (pari a 7.772 voti). 

Dopo il primo turno, erano arrivati al ballottaggio Carlo Barbieri e Aurelio Torriani, quest'ultimo appoggiato da Lega Nord, FdI e due liste civiche di centrodestra. Ma il riconteggio delle schede aveva accertato che al primo turno Ghezzi aveva ottenuto 9 voti in più di Torriani. Il giudizio del Tar (al quale era ricorso Ghezzi), poi confermato dal Consiglio di Stato, ha stabilito la necessità di effettuare un nuovo ballottaggio, questa volta tra Barbieri e Ghezzi, che si è effettuato ieri. Barbieri, già sindaco dal 2010 al 2014, resterà in carica sino al 2020.