Gambolò (Pavia), 13 aprile 2017 - Si infoltisce il novero degli aspiranti alla poltrona di sindaco di Gambolò vacante dal momento delle dimissioni in massa dei consiglieri che hanno causato la caduta del primo cittadino Claudio Galimberti. Accanto ad Antonio Costantino, ex assessore e consigliere in quota Lega Nord e a Giuseppe Magnani, ex sindaco all'epoca eletto nelle file del centrosinistra, si profila la candidatura di Mimmo Di Matteo. E si tratta di una notizia a suo modo clamorosa. Perché era stato proprio Di Matteo, che si era dimesso prima dalla Giunta e poi dal Pd per confluire ora nel Dp, a dare voce al malcontento che circondava l'allora sindaco. Ad appoggiarlo, oltre alla lista Fare Civico, ci sarebbero molti tesserati del suo ex partito. E nelle ultime ore ai pretendenti si è aggiunto anche Gianfranco Mancin, che guiderà una lista civica di destra.